Sfera corsi

Dalla testa al testo

Il corso si propone dunque di fornire strumenti validi alla creazione di testi, insistendo sulla parte pratica dell’attività. Questo consentirà di avvicinarsi sempre di più alla produzione di testi coesi, coerenti, corretti e, perché no, affascinanti. Nello specifico seguiremo la seguente struttura:

– “Dalla testa alla tempesta (di cervello)”: far emergere le idee e creare collegamenti

– “Dalla testa al puzzle”: mettere in ordine i pensieri

– “Dalla testa ai tasti”: mettere nero su bianco tramite supporto tecnologico

– “Dalla testa al testo”: strategie per una rilettura efficace

Il cuore pulsante dell’attività sarà l’argomentare su carta. Se infatti da una parte si vogliono gettare la basi per scrivere buoni testi in senso generico, quello che vogliamo proporre (discostandoci anche dal percorso scolastico standard) è allenarci prima a “pensare” ed avere una nostra opinione, poi formalizzarla sulla pagina.

Metodo di studio in 10 mosse

Il corso ha l’obiettivo di scoprire il metodo più adatto ad ogni studente. La chiave sta nel trovare quello più adatto alle proprie caratteristiche e, una volta trovato, la strada sarà in discesa. In questa corso ti illustrerò i diversi metodi di studio veloci ed efficaci, adatti sia alla scuola primaria che alla scuola media, alle superiori e all’università, per portare sempre a casa un buon risultato. Il programma di intervento è articolato in dieci incontri strategici, e ne sono previsti altri due (uno in ingresso e uno in uscita) dedicati alla valutazione. Il tempo di lavoro ipotizzato è di 90 minuti per ciascun incontro, con cadenza settimanale. Ogni incontro persegue un’attività specifica, secondo il seguente ordine:

– presentazione del programma di intervento;

– organizzazione: controllo del tempo (I parte) e uso del diario (II parte);

– prendere appunti durante la lezione;

– studiare sui libri di testo (I e II parte);

– piano per ripassare;

– come affrontare diversi tipi di verifiche;

– come vincere la paura delle verifiche;

– strumenti compensativi e dispensativi.

Per studenti con particolari difficoltà si possono progettare interventi più mirati o più lunghi. Un punto di forza che caratterizza questo percorso è costituito dagli  homework, che hanno lo scopo di facilitare l’applicazione delle strategie apprese in un contesto ecologico. Tale programma può avvenire o a livello individuale o in piccolo  gruppo (4-5 ragazzi), tenendo presente che la condivisione riduce l’individualizzazione ma aumenta la motivazione. Infatti, quando si condivide con gli altri un’idea  interessante, si percepisce una maggiore competenza personale, perché si riceve il sostegno del gruppo al quale abbiamo comunicato le nostre considerazioni. Il tutor può tarare la proposta di intervento in base alle informazioni ricavate dall’intervista e dai questionari somministrati a inizio percorso, focalizzandosi maggiormente sulle aree che risultano carenti. Risulta importante sollecitare la collaborazione della famiglia, indispensabile affinché l’intervento si sviluppi sotto i migliori auspici, e stabilire un contatto con la scuola (previo consenso).