Giochi per crescere, iniziamo da una storia

Gio è un bambino di 9 anni. Sta giocando a “the floor is lava” e fa finta che l’intero pavimento sia coperto di LAVA INCANDESCENTE! Il suo scopo è quello di raggiungere il castello che si trova al di là del fiume di lava. Se dovesse toccare la lava nel suo percorso dovrà ricominciare da capo per tutte le volte necessarie.
Ad un certo punto Gio si trova appeso ad un ostacolo e deve riuscire ad appendersi a quello successivo. È la prima volta che si imbatte in una sfida di questo tipo e al primo tentativo non riesce a raggiungere il suo obiettivo e mette un piede a terra. Ci guardiamo e ride. SI RICOMINCIA!

Dove aver ripercorso tutta la strada ecco che si ritrova di fronte al medesimo punto e, ancora una volta, tocca la lava e deve ricominciare. La frustrazione comincia a farsi sentire e quando raggiunge per la terza volta il punto critico il suo stato mentale non è lucido. Cominciano a farsi sentire la stanchezza, la preoccupazione di poter sbagliare ancora, la paura di fallire e dover ricominciare ancora… Raggiunto l’ostacolo, Gio prova senza crederci molto e mette in scena la sua profezia di fallimento.

Si gira verso di me sbuffando e dice: “ma è IMPOSSIBILE!!!”.

È appena arrivato nel momento più importante del suo apprendimento attraverso il gioco. Ha visto che alcuni suoi compagni ci riuscivano senza problemi e questo non fa altro che aumentare la sua frustrazione. Potrebbe mollare, lasciar stare, decidere che quell’attività non fa per lui, ma spiegandogli l’importanza di quel momento, normalizzando le difficoltà attraverso cui passano tutti quelli che provano a fare qualcosa che non sanno ancora fare, decide di provare un’altra volta. Mi avvicino per essergli di sostegno con la mia presenza. Questa volta arriva all’ostacolo più calmo. Non gli do suggerimenti tecnici, ma gli dico solo: “fai con calma, prenditi il tuo tempo e trova il tuo modo”.

Gio prova in maniera più cauta, meno avventata, sperimenta i movimenti da fare calcolando con più attenzione le conseguenze delle sue azioni. La lava non è più finta e caderci dentro porterebbe ad un risultato emotivo davvero spiacevole, al pari di bruciarsi per davvero.

Come finirà la storia?

Il laboratorio “Giochi per crescere” consiste in un insieme di attività e giochi altamente inclusivi, da fare all’aperto, in cui il partecipante è invitato a mettersi alla prova in giochi individuali, cooperativi, o sfide di gruppo, con lo scopo di adattarsi e superare gli ostacoli che incontra nell’ambiente circostante. Le attività del laboratorio sono orientate a far scoprire ai partecipanti il proprio potenziale, a mettersi in gioco in prima persona per sviluppare diverse abilità motorie, mentali ed emotive, scoprire quali sono i propri limiti… e magari superarli!

Alcune competenze che vengono valorizzate e sviluppate nel laboratorio sono: il rispetto di sé, dell’altro e del mondo, il senso di responsabilità, la capacità di gestire i propri stati emotivi, in particolare la frustrazione, per evitare che diventi un ostacolo al proprio auto-miglioramento. Si potrà davvero fare tutto ciò attraverso il gioco?

Vieni a scoprirlo alla presentazione che verrà fatta via zoom il giorno XXXXXXX alle XXXXXXX. Per partecipare alla presentazione manda una mail a sferacorsi@gmail.com scrivendo come oggetto: “Presentazione laboratorio giochi per crescere”

Il corso, informazioni tecniche

Il laboratorio “Giochi per crescere” consiste in un insieme di attività e giochi altamente inclusivi, da fare all’aperto, in cui il partecipante è invitato a mettersi alla prova in giochi individuali, cooperativi, o sfide di gruppo, con lo scopo di adattarsi e superare gli ostacoli che incontra nell’ambiente circostante.

Lo svolgimento del progetto prevedere dei 1 incontro a settimanale. Gli incontri hanno la durata di 1 ora e mezza e saranno svolti all’aperto, in parchi o comunque in aree compatibili sia con l’attività che con la messa in sicurezza della stessa.

Gli incontri sono rivolti a gruppi di massimo 10 partecipanti di età omogenea:

  • fascia piccoli: da 6 a 8 anni
  • fascia medi: da 9 a 13 anni

I costi sono da ritenersi omnicomprensivi di tutte le spese. Per conoscere i costi e per altre informazioni chiamare il numero 391 143 1824 oppure scrivi a sferacorsi@gmail.com.

La storia continua…

Gio fa alcuni tentativi assicurandosi di non cadere mentre ci prova. Cauto, cerca di capire come può gestire l’ostacolo attraverso le sue risorse attuali. Allunga una gamba tenendosi ben saldo con le mani, vede che non funziona e torna indietro. Aspetta. Prova ancora e questa volta insieme alla gamba sposta anche il peso del corpo riuscendo a trovare una posizione comoda approdando all’ostacolo. Gli occhi gli si illuminano, ha finalmente trovato una via per risolvere quell’enigma che fino a poco prima gli sembrava impossibile. Questo è solo l’inizio, Gio incontrerà ancora molti ostacoli, sia nel gioco che nella sua vita, ma sta sviluppando quelle capacità di resilienza che gli permetteranno di superarli.