Se mi chiedessero: “Cos’è per te La Sfera di Pistacchio?” mi risulterebbe davvero difficile rispondere in poche righe. La realtà è che per me “La Sfera di Pistacchio” è tante cose. Principalmente è passione perchè non è un lavoro ma è “quella cosa che amo fare sempre e da sempre”. La Sfera è nata da un incontro casuale in un momento speciale della mia vita. Mi ero appena laureata in “Formazione Primaria” ed ero pronta ad immettermi nel mondo della scuola. Ahimè non prevedevo che sarebbe stato difficile riuscire ad insegnare subito e così l’estate dell’anno 2012 ho realizzato che avrei dovuto attendere quel momento dedicandomi ad altre cose. Il mio desiderio di insegnare, trasmettere, educare e svegliare/nurtire piccole menti è sempre stato forte e implacabile e per questo l’estate del 2012 ho svolto una piccola attività di animazione/Centro estivo negli spazi della parrocchia di Fossà. Ho sempre creduto in una didattica, in un fare scuola che arrivasse ai miei studenti in maniera divertente e per questo motivo ho portato avanti una vision di Centro Estivo che permettesse di insegnare attraverso il gioco, le canzoni, il movimento…divertendosi appunto. Al centro estivo i bambini imparavano senza accorgersente e questo era quello che volevo! Come se fosse la mia idea di scuola sviluppata proprio lì. Ed è proprio da lì, da quell’estate, da quel connubio divertimento-apprendimento, che una persona speciale è entrata nella mia vita ed è nata La Sfera di Pistacchio. Due menti vulcaniche, cariche energiche e super creative si sono unite dando vita a quella che oggi è La Sfera di Pistacchio.

Nel tempo siamo cresciuti e la Sfera di Pistacchio è una grande e bella associazione che conta più di 1000 soci, con un curriculum ampio e importante, che ha collaborato con numerose realtà del terriotorio e con il comune di San Donà di Piave per offrire a bambini e ragazzi autentiche possibilità di crescita in diversi ambiti. L’idea di Sfera che accoglie ed abbraccia tutti i desideri (anche i miei), con l’amico Pistacchio che li realizza tutti è da sempre la base, il punto di partenza delle nostre proposte: credere in se stessi, nelle proprie scelte, nei propri sogni e fare di tutto per raggiungerli/realizzarli. La nostra mission è questa, lavorare con-e-per la persona nella sua interezza cercando di “tirare fuori” il meglio di ognuno. Al Sfera c’è posto per tutti ed è bello e sempre emozionante quando mi dicono “Sfera è come una grande famiglia”, perchè è quello che voglio/vogliamo da sempre: che ogni persona si senta come a casa, in un luogo sicuro e protetto, disponibile al dialogo e all’ascolto autentico. Quello che oggi siamo è il contributo di tante belle persone che sono “magicamente” arrivate da noi. C’è chi è sempre rimasto, chi per un po’ ha camminato con noi e poi ha scelto altre strade, chi è appena arrivato ma tutti hanno lasciato e lasciano il segno nella storia della nostra associazione che è in continua trasformazione.

Oggi insegno in una scuola che rispecchia il mio modo di essere (dopo tante supplenze il mio ruolo nel 2018 è arrivato) ma la Sfera di Pistacchio occupa sempre una parte speciale del mio cuore. Orgogliosamente posso dire di averla fondata nel lontano 2013, precisamente il 1 febbraio 2013 assieme a delle persone che tutt’oggi ammiro e che sono parte fondante della Sfera: Antonio, pittore ed artista che ha disegnato il nostro Pistacchio (il logo); Davide, biologo e affezionato amico che da sempre ci segue a distanza ricordandoci le nostre radici; Alice, fedele compagna di viaggio che da sempre con la sua creatività trasforma tutto come se fosse un vero “paese delle meraviglie; Marco, che in ogni occasione ha rispolverato le sue competenze per metterle al servizio dei più piccoli e infine Alessandra, l’altra mia metà che riesce sempre a compensare il mio lavoro, che ama almeno quanto me quest’associazione e ne dedica tempo e competenza.